Wednesday, 13 September 2017 back

Il GSSI partecipa alla JoTTO Fair – La ricerca incontra le imprese

Il GSSI partecipa alla JoTTO Fair, l’evento di incontro tra ricerca e il mondo delle imprese, che si svolgerà il 15 settembre 2017 a Pisa, presso le sedi della Scuola Normale e della Scuola Superiore Sant'Anna.

Claudio Savarese, dottorando del PhD in Astroparticle Physics, e Giancarlo Nino, dottorando del PhD in Mathematics of Natural, Social and Life Sciences, presenteranno i loro progetti di ricerca e parteciperanno a incontri mirati con alcune imprese partecipanti.

La ricerca di Claudio, dal titolo "Recent developments of SiPM technology for light detection", verrà presentata nell’area tematica “Fotonica e Spazio”, mentre Giancarlo presenterà il progetto dal titolo “Numerical treatment of parabolic equations in financial mathematics”, di particolare rilievo applicativo nel mondo della finanza.

 

Di seguito, una breve sintesi dei progetti che Claudio e Giancarlo presenteranno alle imprese presenti alla JoTTO Fair.

 

Claudio Savarese, PhD Astroparticle Physics:

“I foto-moltiplicatori al silicio (SiPM) sono degli innovativi rivelatori di luce che combinano l’estrema sensitività dei foto tubi tradizionali (PMT) con tutti i benefici dei sensori a stato solido. In particolare il basso voltaggio d’alimentazione, l’insensibilità ai campi magnetici e una notevole uniformità nella risposta li rendono uno strumento molto versatile per una grande varietà di applicazioni. Mentre il guadagno dei SiPM è confrontabile con quello dei PMT, la loro efficienza di rivelazione può essere significativamente più alta. Questa caratteristica, assieme all’eccezionale risoluzione sul numero di fotoni incidenti e all’estremamente bassa radioattività, ha fatto sì che molti esperimenti di fisica delle particelle portassero avanti intense attività di ricerca e sviluppo incentrate su questi rivelatori.

Durante la presentazione spiegherò le caratteristiche fondamentali dei SiPM, confrontandole con quelle dei PMT standard. Inoltre discuterò tre esempi di uso di questi sensori: DarkSide-20k per gli esperimenti di fisica delle particelle, CaloCube per gli esperimenti lanciati in orbita e la tecnica della PET con tempo di volo (TOF) per le scienze mediche”

Giancarlo Nino, PhD Mathematics of Natural, Social and Life Sciences:

“Molte sfide della matematica contemporanea provengono dall'Economia e dalla Finanza. Per esempio, il trattamento numerico delle equazioni (deterministiche) di Heston e di Black&Scholes, così come delle loro estensioni multidimensionali, è ancora un campo attivo di ricerca. Le parole chiave in questo settore sono e efficienza ed efficacia.

In particolare, nel mio talk presenterò un metodo basato sull’inversione numerica della trasformata di Laplace che è realizzata usando l'integrale di Bromwich applicato per la prima volta su un profilo ellittico. I test numerici mostrano che il nuovo metodo è competitivo rispetto agli altri presenti in letteratura. Inoltre, diverse proprietà interessanti vengono mostrate: il metodo è stabile (non c'è amplificazione dell'errore numerico) e può essere usato sia nel caso serva approssimare la soluzione ad un tempo specifico t (ed è possibile farlo senza computare alcuna informazione sulla soluzione in tempi precedenti) che quando serve computare una approssimazione per una selezione di tempi in un intervallo della forma [t0; t1], mantenendo fisso lo stesso profilo di integrazione.”

Ulteriori informazioni su JoTTO Fair: https://www.b2match.eu/jottofair2017/